3^ Somarata evento

24/25 giugno 2017

Lagorai - Val Campelle 

            

 In Trentino un bel approccio ai Lagorai per l'appuntamento annuale della somarata

dorz - enrock - luck - sherpa - alver - stic - livio - fafo - daniela - giusna - koyannisqatsi - kociss - sixtynine - tarzan & belen - patrizia & gianni - serena & leonardo & davide - paco & alessia & gianni

Un breve resoconto del ritrovo in Lagorai

I partecipanti al Conseria

Il Lagorai resta probabilmente l'unica zona dolomitica che presenta ancora un isolamento con la sua ridotta antropizzazione, i suoi colori particolari, i piccoli specchi d'acqua, i suoi paesaggi.

La catena di monti, seppure dalla contenuta elevazione, si presenta con caratteristiche uniche e particolari.
Il rifugio Conseria, posto sul versante sud del settore centrale, si è rivelato un punto d'appoggio strategico. Situata alla testata della Val Campelle è facilmente raggiungibile lungo la strada chiusa al traffico che raggiunge il passo Cinque Croci oppure con un sentiero più ripido.

 Settore centrale del Lagorai

Settore centrale del Lagorai: Cima Stellune e Cima Lagorai da sinistra. 

Il meteo non ci ha favorito per l'intero fine settimana. Dopo la splendida giornata di sabato, che ci ha permesso di salire sulla Cima delle Stellune, ci ha presentato una domenica piovosa ma tutto questo non ha passato in secondo piano la splendida serata trascorsa in rifugio.

Anzitutto un grazie a Fabiana ed allo staff del rifugio che ci hanno ospitato con cortesia e disponibilità. 

Cima delle Stellune

Cima Stellune

Radunati i mattinieri il sabato mattina al parcheggio di ponte Conseria, saliamo al rifugio per lasciare parte del carico degli zaini in rifugio e proseguire sulle alture a nord lungo aperte tracce tra il Col della Palazzina ed il Col di San Giovanni fino al panoramico passo Val Cion.

Lungo un panoramico traverso si prosegue accostando i laghetti delle Buse Basse e rasentando Cima delle Stellune sino a raggiungere la forcella di Val Moena, sulla direttrice della catena del Lagorai.

 

 

 

 

La pietraia sul versante nordL'approccio alla cima si svolge da nord lungo una caratteristica pietraia di granito dai colori particolari sino alla base di un vecchio sentiero militare della grande guerra.

 

 

 

 

 

 

 

Cima delle Stelllune

Lungo gli stretti, scalinati e ripidi tornanti il tracciato guida in sensibile salita sopra una larga terrazza che anticipa l'ultima erta districandosi tra grossi massi e qualche passo accorto a raggiungere la vetta della Cima delle Stellune con la sua vistosa croce.

 

 

 

 

 

 

Sugli stessi passi rientriamo sino alla base dell'attacco e decidiamo di aggirare la montagna sul versante nord e con ampio giro ad ovest sopra la Busa della Neve ci portiamo all'omonima forcella lungo la bella traccia che si snoda su alti salti.

Lungo il versante ovest

Dalla forcella lasciamo i segnavia e con discesa a vista traversiamo vecchie postazioni militari tra pietre e bassa vegetazione accostando più sotto un corso d'acqua che solca la vallecola sottostante. Riprendiamo il sentiero di salita e sugli stessi passi del mattino scendiamo al rifugio, ormai pronti alla goliardica cena e riuniti con chi è nel frattempo salito in giornata.

 


L'ambiente visitato è così lontano dai paesaggi dolomitici a cui siamo abituati. Questo approccio minimale al Lagorai è sicuramente ben poca cosa rispetto alla sua estensione ma ci ha consentito di fotografare con gli occhi visioni nuove, stimolo per ulteriori uscite e frequentazioni.

 

 

 

 

 

Il programma di domenica salta in maniera definitiva per la pioggia che ci accoglie al mattino, con una piccola nota di delusione ma senza togliere nulla a questa nuova esperienza. Ci si riporta a ponte Conseria dove il sole nel frattempo ritorna protagonista della giornata. 

 Alla prossima!

  

Alcuni link per le gallery fotografiche:
Dario - day 1
Michele - day 1