SomariTeam

relazioni

/Cesen00.jpg
Prealpi - Trevisane
Cesen
1570 m
Valdobbiadene-Pianezze 1070 m
850 m
5 h
F
►►
malga Mariech 1504 m

Facile e comoda escursione circolare da effettuarsi con climi freschi anche in presenza di innevamenti stabili. L’anello proposto ed effettuato con neve non presenta eccessivo dislivello e particolari impegni ma regala panorami vastissimi, dal Grappa alle vette feltrine, la Val Belluna e le dorsali che ad est sviluppano le prealpi trevisane. Possibili diverse combinazioni con i sentieri della zona.

Arrivati in piazza a Valdobbiadene si seguono le indicazioni turistiche per Pianezze lungo una serie di tornanti e parcheggiando nell’ampio pianoro della località (1070 m).

Dal parcheggio verso sud si imbocca la rotabile che in leggera pendenza si porta sul versante meridionale ad affacciarsi sulla sottostante pianura.
In caso di mancanza di neve sulla strada è preferibile da subito imboccare a sinistra il segnavia 1008 che risale le pendenze del pendio e con linea diretta porta a malga Barbaria e sul monte omonimo (1454 m – 1.00’). Dal Barbaria seguendo il segnavia 1012 ci si porta in breve a malga Mariech (1504 m – 0.20’).
La strada si sviluppa sull’ampio panorama a destra costeggiando alcune abitazioni e seguendo alcune rientranze tra i pendii sino alla deviazione nei pressi di malga Domion (1260 m – 0.50’).
Si devia a sinistra su larga sterrata segnavia 1015 e dopo due tornanti, nei pressi di una pozza, la si lascia ancora a sinistra su sentiero diagonale che in linea diretta taglia il pendio puntando all’intaglio poco sotto la costruzione sul monte Mariech. Si sormonta il largo intaglio negli ultimi metri e si risale l’ultimo pendio sino alla cima. Oltre questa si scende per qualche metro alla vicina ed accogliente malga Mariech (1504 m – 0.40’).
Dalla malga ci si porta al vicino crocevia; si ignorano le deviazioni stradali e ci si alza da subito su 1008 lungo la dorsale a nord su largo e comodo camminamento verso un traliccio poco distante. Passato quest’ultimo si prosegue sulla linea ideale ora ben disegnata a sormontare alcuni colli intermedi sino all’ancora lontana ma distinguibile cima del Cesen.
Una contenuta discesa passa accanto ai ruderi di casera Cesen e dopo l’ultima risalita si monta sull’ampio e panoramico pianoro del monte Cesen (1570 m – 0.30’).

Si prosegue sulla dorsale a nord restando sulla sommitale scendendo di quota con continuità sino ad bivio che a sinistra con segnavia 1008 riconduce al monte Barbaria. Oltre il bivio accanto ad alcune rovine sino ad una croce ci si accosta al limitare del bosco. Senza entrarvi si rimane su evidente camminamento a fianco della macchia e dopo una breve digressione tra gli alberi si sbuca sopra un altro largo crocevia in località Forcella (1272 m – 0.30’).
Si prosegue a sinistra sulla rotabile principale – segnavia 1010 - per seguirne poco dopo il ramo di sinistra che dopo i primi metri accostati ad una costruzione si inoltra nel bosco. Si prosegue sulla stradina in leggera discesa e dopo alcune curve la si abbandona per una larga deviazione a sinistra presso un singolare ricovero a forma di botte ed alcune segnalazioni di percorso ciclistico. Poco oltre si riprende a salire su pendenze contenute ma costantemente. Si tocca Col Miotto ed i successivi due tornanti riprendono una pendenza poco più sostenuta assecondando un’ansa del tracciato all’ombra per riprendere la quota alla luce nei pressi di malga Molvine (1200 m – 1.00’).
Ancora in salita accostando la malga successiva e finalmente in falsopiano nel bosco dove riprende la discesa ed in breve a riprendere la strada principale presso un tornante. Si segue la rotabile per un lungo tratto potendo successivamente lasciarla a destra su segnavia 1009 e quindi sull’ultimo tratto stradale ed in breve al pianoro di Pianezze (1070 m – 1.00’).

Nessun impegno o difficoltà particolari. Il giro descritto è stato compiuto su rotabili e mulattiere innevate. In caso contrario è preferibile usufruire della rete di sentieri della zona. La sosta presso malga Mariech e sulla cima del panoramico monte Cesen ripagano la lunghezza del percorso ad anello.

Da malga Mariech: ad E lungo i colli della dorsale per rif. Posa-Puner / a N 1011 per Pian de Vedin
Da Forcella: a NO 1005 per malga Doc e monte Zogo

2015
Serena, Dario e Michele
static map
0

PrivacyMenu

Copyright

Copyright © 2021 somariteam.it. Tutti i diritti riservati.