SomariTeam

relazioni

/Ciul00.jpg
Prealpi - Friuli
Lago del Ciul
635 m
Tramonti di Sopra-Pradiel 425 m
500 m
6 h
F
►►►►
nessuno

Grande sviluppo chilometrico e dislivello molto contenuto per questa particolare escursione che nella prima parte ci porta a risalire il canale del Meduna sino alla diga oltre la quale si costeggia tutto il profilo nord del lago del Ciul (o Cà Zul) in un isolamento totale e con spettacolarità di colori (tardo autunno-inverno). Anche per questa escursione in Val Tramontina la
raccomandazione è di evitare primavera ed estate per la massiccia presenza di zecche

Da Meduno verso la Val Tramontina sino a Tramonti di Sopra. Poco prima dell’abitato si imbocca la strada a sinistra - segnalazione Parco Dolomiti Friulane. Si passa la località Pradiel ed un successivo ponte sino alla sbarra di fine transito dove si parcheggia su alcuni spiazzi nei dintorni (425 m).

Il tratto asfaltato termina subito e lascia spazio ad un comodo sentiero che costeggia alto il Meduna su segnavia 386. Si ammirano le pozze d'acqua e lo scorrere tra i salti. Si scende leggermente ad accostarne la sponda e dove alcuni cartelli segnalano varie zone adibite a palestre di roccia. La sterrata si esaurisce ed una indicazione ci allontana dal torrente salendo a ridosso di una parete su una comoda mulattiera. Qualche saliscendi ma ci si alza nella pineta per attraversare il ponte sul rio che giunge dalla Val di Fisar e forma una cascata. Spettacolari vedute sul corso del Meduna accompagnano il tratto che tende ad accostare ancora al torrente. Si riprende la salita per rientrare nel bosco e ancora alti sul rio toccando una cappelletta e due ponticelli. In leggera discesa si giunge presso alcune prime rovine e poco oltre presso un masso con bivio a Frassaneit di Sotto (511 m – 1.00’).
Lasciamo a destra la deviazione del 386 verso Forca del Frascola e proseguiamo a sinistra sul 393 traversando nel bosco e arrivando presto al vecchio borgo di Frassaneit di Sopra (561 m – 0.10’).
Lo attraversiamo costeggiandone le rovine e scendendo per pochi metri quasi riprendendo il Meduna presso una rovina. Ancora qualche saliscendi rasentando una parete e traversando con costante ma pratica esposizione sulla forra (attenzione in caso di neve o ghiaccio). Su terreno più agevole nella vegetazione si arriva infine alla diga del Ciul/Cà Zul (598 m – 0.40’).
Si attraversa una corta galleria ed inizia il lungo e bellissimo costeggio del lato settentrionale del lago. Anse e rientri tra i colori dell'acqua ed il bosco tra curve e percorso articolato ma sempre ben tracciato e praticamente in falsopiano. Ci si affaccia presto sul ramo più occidentale del lago dove confluiscono i due canali Grande e Piccolo Meduna. Si supera un breve tratto franato per poi salire appena ed aggirare un costone roccioso arrivando alla nuova passerella che consente di toccare la sponda opposta (620 m – 0.40').
Dall'attraversamento è possibile proseguire a sinistra traversando un pendio nel bosco ed entrare quindi nel Canale Piccolo di Meduna sino al ripiano dove, con il livello basso del lago, è possibile intravvedere le vecchie case di Selis.

Si ripercorre a ritroso tutto il sentiero costeggiando il lago sino alla diga e quindi oltre Frassaneit di Sopra e di Sotto sulle stesse tracce dell’andata sino al PP (425 m – 2.00’).

Il lago di Ciul origina da una diga alta 68 metri che argina un invaso di 10 mil. di mc. E' il lago più piccolo dei tre della Val Tramontina (con l'invaso di Selva e quello di Redona o Tramonti), ma è il più spettacolare ed isolato e l'unico raggiungibile solo per un lungo, seppur agevole, sentiero. La forra del Meduna è uno dei più bei torrenti che si incontrano nella destra Tagliamento soprattutto in periodi di forti precipitazioni con presenza abbondante di acqua, altrimenti trattenuta dall'invaso per scopi idroelettrici. Lunghezza del percorso 22 km.

Da Frassaneit di sotto: a N su 386 per Forca del Frascola e ric. casera Chiampis
Dalla diga: a S per la galleria di servizio o su 393a per Lago di Selva / Inglagna
Dalla passarella/Selis: ad O per il Canale Piccolo di Meduna / forc. e ric. casera Caserata

2014
Serena, Mauro, Stefano e Michele
static map
0

PrivacyMenu

Copyright

Copyright © 2021 somariteam.it. Tutti i diritti riservati.