SomariTeam

relazioni

/DorsaleValderoa00.jpg
Prealpi - Grappa
Dorsale nord - Cima Grappa
1679 m - 1670 m - 1575 m
Semonzo-SP140 1570 m
900 m
5/6 h
F
►►►►►
rif. Bassano 1750 m-agritur Cason del Sol 1275 m-biv. Ardosetta 1430 m

Mirabile percorso lungo la dorsale nord da cima Grappa lungo postazioni ed insediamenti della grande guerra. I saliscendi sono contenuti e la seconda parte della cresta viene percorsa sul filo offrendo panorami estesi su tutti i versanti.

Da Semonzo ci si porta a nord del paesino verso la chiesa nei pressi della quale si imbocca la SP 140 Generale Giardino. Si percorrono i numerosi tornanti verso Campocroce e si prosegue sulla stessa passando presso il monte Colombera. Ad un bivio a sinistra sulla stessa rotabile e quando il panorama si apre verso est (punto di lancio parapendii) si parcheggia in un ampio spiazzo sulla sinistra (1570 m).

Si ritorna per pochi passi sino all’apertura dello steccato dove si incontrano alcuni segnavia 100. Si sale il breve pendio al vicino monte Meda accostando un successivo incrocio con la rotabile (sin qui anche seguendo la rotabile stessa dal parcheggio). Si prosegue sul 100 ad incrociare la principale SP 149 che si può seguire a destra sino al rifugio Bassano (1750 m – 0.20’).
Dietro il rifugio si risale il grande parcheggio sino alle tabelle che verso N indicano la direzione Col dell’Orso su segnavia 156 AV8 Alta Via degli Eroi. In leggera discesa con visione sul sottostante Pian dea Bala si prosegue verso N lasciando poco più alto a sinistra la vecchia caserma e altre vicine postazioni. Si taglia il versante su piacevole sentiero di guerra e dopo una contenuta discesa ci si porta sul valico di Croce dei Lebi (1571 m – 0.30’).
Ci continua discostandosi di poco dalla dorsale sul versante E dove il sentiero diviene piacevole tra sprazzi di vegetazione e con qualche saliscendi si riprende il filo poco oltre dove incrociano altri sentieri poco sopra malga Valpore di Cima (1520 m). Si abbandona ancora di poco la dorsale su facile camminamento appena a destra raggiungendo il vicino monte Casonet (1614 m). Quindi in leggera ma costante salita, si tralascia una marcata traccia che prosegue a destra, che resta sotto la cima, e si sormonta a riprendere il filo della dorsale verso il Col dell’Orso. Si percorre una estesa cresta di vetta sino al punto più alto del percorso alla cima principale del Col dell’Orso (1679 m – 0.30’).
Dalla cima è chiaramente visibile il prosieguo della traversata con i successivi colli intermedi e le due cime finali del Salarol e del Valderoa. Si scendono pochi metri dalla cima e su saliscendi minimamente accennati si sormontano due successivi colli intermedi. Dal secondo la cresta devia appena verso E su terreno ora poco più roccioso ma sempre facile per risalire in fine gli ultimi metri verso la cima del monte Salarol (1670 m – 0.40’).
Si prosegue ad est in decisa discesa sino alla sottostante sella con tabelle indicative per risalire oltre il breve pendio sino alla vicina cima del monte Valderoa (1575 m – 0.20’).

Si ridiscende alla sella sotto il Valderoa e tagliando il pendio sud del Salarol si scende sensibilmente su segnavia 151 tra paesaggi singolari sopra spaccature ed interessanti formazioni rocciose. In ambiente aperto si arriva a malga Salarol ad imboccare la mulattiera di servizio che si segue per pochi minuti sino al primo secco tornante a sinistra. Si prosegue invece a destra nel bosco lungo un piacevole tratto di sentiero ed in breve, accostando una sottostante larga mulattiera ormai in Val delle Mure, si arriva all’agritur Cason del Sol (1275 m – 0.50’). Si continua sulla rotabile ad incrociare la SP141 nei pressi del laghetto delle Mure seguendone il tracciato sino al successivo Pian dea Bala (1380 m – 0.30’).
Si continua a S sulla strada sempre segnavia 151 traversando alcune gallerie ed in leggera salita si arriva nei pressi del biv. Ardosetta (1450 m – 0.30’). Si lascia la rotabile e si imbocca una mulattiera di servizio chiusa da sbarra presso un piccolo capitello e la si risale in salita appena più accentuata sino ad incrociare la SP140 soprastante. Da qui a S per poco sino al parcheggio sotto il monte Meda (1570 m – 0.20’).

Percorso decisamente bello ed aperto, senza difficoltà alcuna e ricco di vedute. Numerose le eventuali combinazioni con i tanti sentieri della zona. Per evitare la risalita finale è possibile gestire il PP in Val delle Mure.

Da Croce dei Lebi: Anello Naturalistico del Grappa ad O per Cason dei Lebi / ad E per Val delle Mure
Da sella Valderoa: 843 a N per stalle e monte Fontana Secca
Da Pian dea Bala: 152 ad E sentiero delle Meatte / 151 a SE per San Liberale / 151 ad O per Cima Grappa
Da biv. Ardosetta: 109/106/102 a S per Covolo e Crespano del Grappa

2015
Dario, Stefano e Michele
static map
0

PrivacyMenu

Copyright

Copyright © 2021 somariteam.it. Tutti i diritti riservati.