SomariTeam

relazioni

/CaprileDAnnaMiglio00.jpg
Prealpi - Grappa
Col Caprile - Col D’Anna - Col Del Miglio
1293 m - 1371 m - 1360 m
Rivalta 158 m
1300 m
6 h
F+
►►►►
nessuno

Escursione ad anello dalla Val Brenta all’altopiano del Grappa su sentieri ripidi ed in ambiente particolare al cospetto di alte fasce rocciose. Sull’altopiano collegamento tra alcuni colli e rientro su percorso parallelo sopra la Val di Rivalta.

Da Bassano lungo la Val Brenta sino alla deviazione per il borgo di Rivalta dove si parcheggia lungo la strada sui numerosi appositi spiazzi (158 m).

Si imbocca l’ultima stradina a destra poco oltre la chiesetta e si tralascia la prima tabella a destra dove perviene il 934. Poco oltre, presso un largo canale lastricato, si imbocca il segnavia 933 che si alza ripido e scalinato superando diversi terrazzamenti. Se ne segue lo sviluppo tortuoso risalendo un canale nel bosco per deviare sotto la dorsale a sinistra e con ampie svolte ci si porta quasi a ridosso della stessa per riprendere successivamente quasi il fondo valle. Il sentiero alterna tratti più diritti ad alcune serie di svolte prevalentemente nel bosco, supera un ripido canalino e si porta sotto l’alta parete verticale soprastante risalendo la testata della Val del Ponte Vecchio. Accostata la fascia rocciosa si volge a destra su terreno ripido e qualche passo esposto e con gli ultimi metri di risalita si imbocca una rampa gradinata accompagnata da
una catena. Ci si alza sopra una stretta ansa rocciosa e seguendo le attrezzature si rimonta la cengia successiva da cui con qualche metro di facile salita si monta su una larga cengia sotto una singolare volta. Si percorre la bella cengia lungo il suo sviluppo a sinistra, si rimontano alcune facili roccette e lungo la facile traccia si perviene alla tabella presso l’incrocio della mulattiera poco sopra la Val Duga (975 m - 2.00’).
Ora a sinistra lungo la mulattiera seguendone lo sviluppo in falsopiano sino ad un’apertura con ampio spiazzo. Oltre questo a destra di una cancellata si rientra nel bosco con linea diretta, si supera una fascia rocciosa e seguendo i chiari segnavia sugli alberi si rimonta un largo canale che, in ascesa diretta, risale la Val Brusà e si incrocia più sopra con la forestale - anche 940 - presso cas. Caprile (1250 m - 0.40’).
A sinistra si prosegue sul 940 per qualche minuto a fianco di alcune costruzioni e si rimonta il panoramico colle retrostante sino alla cima del Col Caprile (1293 m - 0.15’).
Si ritorna sui propri passi sino al bivio precedente ma ora proseguendo a S lungo i segnavia del 940 su larga forestale. Ad un bivio si lascia il segnavia e si gira decisamente a sinistra per riprendere la forestale poco oltre verso destra passando accanto a cas. Castarotta. Oltre questa si risale il rilassante pendio e si rimonta il largo e panoramico Col D’Anna e l’omonima casera (1371 m 0.50’).

Oltre la sommità si segue il crinale – ora segnavia 934 – e sulla larga traccia si attraversa una fascia boschiva – tabella Col del Miglio 1360 m. La vera cima, poco distante a sinistra, risulta poco invitante data la sua copertura vegetativa che rende nulla ogni vista. Si segue il sentiero, ci si abbassa verso alcune costruzioni per portarsi tra le case della contrada Prà Zerrona (1330 m – 0.15’).
Si imbocca la stradina a destra – segnavia su palo – e la si segue per qualche centinaio di metri. Oltre un cancello si scende a sinistra nel bosco sul segnavia 934 perdendo sensibilmente quota ad incrociare una forestale presso Case Saccon 1105 m. La si lascia subito e ci si addentra nel bosco calando progressivamente con linee dirette che diventano anche ripide man mano che ci si abbassa. La traccia è sempre ben segnata ed offre qualche bel squarcio panoramico quando percorre una dorsale che precipita sopra la Val della Corda. Si lascia il filo ben più sotto per calare definitivamente nella bassa Val di Rivalta dove ci si innesta in un vecchio tratturo volgendo quindi a sinistra a fianco di una canale di scolo artificiale. Con gli ultimi metri ci si porta al primo bivio incontrato alla partenza ormai alle case di Rivalta (158 m – 1.30’).

Interessante accesso occidentale al massiccio del monte Grappa dove una pronunciata fascia rocciosa viene superata su gradinamenti ed un breve quanto facile tratto attrezzato.
L’impegno del percorso, concentrato attorno la fascia rocciosa, va considerato con qualche passo esposto che va affrontato con cautela in caso di terreno innevato o comunque non nelle migliori condizioni.
La concatenazione dei tre colli offre ampi panorami anche se il punto più alto del Col del Miglio viene tralasciato poco più sotto essendo la vicina sommità ricoperta di alberi.
La discesa sopra la Val di Rivalta è ripida ma ben tracciata spesso sulla pronunciata dorsale dalla parte mediana sin quasi alle porte del paesino di Rivalta.
Da Rivalta, per evitare l’obbligata prosecuzione lungo la Val Brenta sino al primo traversamento, meglio rientrare al bivio d’accesso per reimmettersi sulla strada principale.

Da Col Caprile: 940 ad E per Finestron
Da Prà Zerrona: 940 a S per Col Fenilon/rif. Alpe Madre/Col Moschin
Da Case Saccon: mulattiera a SO per Col Moschin/rif. Alpe Madre – a N per incrocio 933

2018
Dario, Maurizio, Sergio e Michele
static map
0

PrivacyMenu

Copyright

Copyright © 2021 somariteam.it. Tutti i diritti riservati.