SomariTeam

relazioni

/Uderle00.jpg
Prealpi - Piccole Dolomiti
Voro d'Uderle - Val Fontana d'Oro
2027 m
Ponte Verde 964 m
1230 m
5 h
F+ / pp. I p. II-
►►►►
rif. Papa 1928 m

Giro ad anello sotto il versante meridionale del Cimon del Soglio Rosso con salita su sentiero alpinistico, un breve tratto della Strada delle 52 Gallerie e discesa per la spettacolare Val Fontana d’Oro.

Sotto il Pian delle Fugazze, in loc. Ponte Verde si devia a destra sulla rotabile per passo Xomo. Dopo mezzo chilometro si parcheggia presso le tabelle del 322 oppure su qualche spiazzo a destra lungo la strada (964 m).

Si imbocca il segnavia 322 che si alza su larga forestale sino al bivio con tabelle e segnavia su un masso e lo si lascia per il raccordo col 311 della Val Canale a sinistra. Qualche centinaio di metri e sulla destra la chiara traccia nell’erba del 317 - tabella Sentiero alpinistico Voro d’Uderle Francesco Padovan (1075 m – 0.20’).
Ci si alza nel bosco su traccia ripida e stretta con linee dirette fin sotto le prime pareti tra le rocce ed i sassi. Tra due alte pareti verticali che stringono il passaggi si risale tra roccette verso la testa del canalino sin quasi sotto una marcata fessura. Ora a sinistra sotto le incombenti pareti del Soglio Rosso su percorso a tratti scivoloso e qualche passo appena esposto. Si rimonta un canalino detritico in ambiente selvaggio ed in parte instabile e sotto le successive volte si asseconda la parete ed una facile cengia erbosa. Si traversa sin sotto il marcato canale roccioso successivo ai piedi di un salto entrando quindi nel vero e proprio Voro d’Uderle. Si rimontano le prime roccette ed un conseguente traversino esposto ad un comodo terrazzo (pp. I). Si scalano le rocce successive, facili e solide per traversare oltre seguendo una spaccatura dello stretto canalino (pp. I). Lo si percorre sulla sinistra su facili passaggi ed il successivo ripido pendio detritico che termina su alcuni gradoni detritici. Leggermente a sinistra su balze e scalinamenti seguendo la tortuosa e ripida linea della traccia. Alcuni passi appena ostici conducono fin sotto uno stretto camino appigliato e con due tronconi di catena. Lo si risale inizialmente più facilmente nel primo tratto mentre il secondo, quasi verticale, si rivela più faticoso ed impegna un po’ per trovare gli appoggi in opposizione (20 m – II-). Oltre questo si monta sulla stretta Bocchetta d’Uderle che separa il Soglio d’Uderle dal Frate (1490 m – 1.00’).
Sul versante O, sulle pendici del Frate e del Soglio Rosso, si sviluppa una lunga cengia in falsopiano ben marcata ma a tratti esposta e qualche tratto con fune, si traversa un canale detritico e si risale sulla sinistra su linee ripide e tortuose. Si prosegue sul lungo pendio tra le rocce sin sotto una rampa erbosa che sbuca su una aerea forcella – tabella. Ora a destra
traversando tra i mughi ed un passo sulla roccia facilitato da due staffe sino ad un lungo canalino dove si rinvengono alcuni resti dell’incidente aereo del 1992. Si rimonta il canale con linea diretta a tratti discretamente ripida e con l’ultimo tratto nel verde si perviene alla larga sella Soglio Rosso (1810 m). Dal crinale a sinistra su larga traccia aperta e poco ripida si passa accanto una marcata altura rocciosa ormai in vista della vicina Strada delle 52 Gallerie. Giunti all’altezza di resti di fortificazioni della grande guerra si risalgono alcune larghe svolte su traccia militare ed in breve ci si immette, sotto un bastione rinforzato, sul largo camminamento di guerra tra la 48^ e 49^ galleria (1975 m – 1.20’).
A sinistra per qualche minuto sino ad una apertura sul versante N quindi si lascia la strada militare e ci si alza sulla dorsale seguendone il successivo sviluppo sin sotto la marcata altura, ultima della Ferrata Falcipieri. In breve sino alla postazione panoramica sulla sommità della Cima dell’Osservatorio (2027 m – 0.15’).
Oltre la cima si scende tra le rocce seguendo il segnavia appena a destra del filo e con pochi metri in discesa alla larga sella delle Porte del Pasubio ed il vicino rif. Papa (1928 m – 0.10’).

Si rientra sulla Strada delle 52 Gallerie e per un buon tratto se ne traversano alcune con aperture comode ma grande esposizione. Usciti dalla 42^ si percorre un buon tratto aperto ed un breve discesa sino alla targa del Sentiero di Val Fontana d’Oro poco sotto l’omonimo passo (1975 m – 0.40’).
Ora in decisa discesa sul 322 su buona traccia e una lunga serie di svolte nel verde e qualche breve traverso a destra a tagliare due canali. In bell’ambiente e su passi mai troppo ripidi si perde quota prima su un crinale e poi sul fondo del vallone sbucando in vista del marcato profilo del Campanile di Val Fontana d’Oro e portandosi ben presto sin quasi alla sua base ormai dentro la Val Fontana d’Oro. Si discende la stretta valle sino alla terminale sua apertura nel bosco e su pendenze meno accentuate. Si rientra al bivio iniziale e quindi sulla mulattiera di salita si rientra al PP (964 m – 1.10’).

La salita lungo il Voro d’Uderle è ben tracciata e segnalata come evidente è sempre la traccia. Le difficoltà tecniche si esauriscono alla Bocchetta d’Uderle e non vanno sottovalutate in quanto trattasi di un percorso alpinistico. Passi esposti e ripidi pendii implicano attenzione e confidenza mentre il camino che anticipa la bocchetta risulta impegnativo e verticale seppure provvisto di catena. Dalla bocchetta i successivi traversi risultano facili ma parzialmente esposti su ripidi pendii.
Per la percorrenza delle gallerie, su terreno bagnato e scivoloso, dotarsi di pila.
La discesa lungo la Val Fontana d’Oro non presenta particolari difficoltà. Numerose svolte discendono inizialmente stretti ed esposti crinali tra dirupanti vaj ma la traccia è sempre ben solida, risultando per lunghi tratti veramente piacevole, soprattutto nella parte mediana con le viste sui picchi rocciosi della stretta valle.

Da Porte del Pasubio/rif. Papa: 300 a S per Val Canale/Ponte Verde – 399 a SO Strada degli Eroi per Pian delle Fugazze – 105 a NO per Cima Palon/Dente Italiano e Austriaco – 120 a N per Arco Romano e Selletta Comando – 377 a NE per Val Belele – 370 Strada degli Scarubbi ad E per passo Xomo – 372 ad E per passo di Fontana d’Oro/Strada delle 52 Gallerie/Ferrata Falcipieri ad E per passo di Fontana d’Oro/Bocchetta Campiglia

2018
Serena, Dario, Fabrizio, Mattia e Michele
static map
0

PrivacyMenu

Copyright

Copyright © 2021 somariteam.it. Tutti i diritti riservati.