SomariTeam

relazioni

/SassBrusai00.jpg
Prealpi - Grappa
Sass Brusai ferrata - Boccaor
1532 m
Fietta-S.Liberale 590 m
940 m
5/6 h
media
►►►
nessuno

La valle di S.Liberale sotto il lato E del Monte Grappa offre innumerevoli escursioni da praticare in primavera o in autunno. Uno dei due percorsi attrezzati nella zona risale il monte Boccaor con linea diretta e offre piacevoli passaggi di arrampicata con media difficoltà. Peccato che il vecchio ponte tibetano, quasi al termine della ferrata, sia stato sotituito con una classica passerella sospesa dall’aspetto più solido ma meno suggestivo.

Dopo Crespano del Grappa seguire le indicazioni per Fietta e quindi per Valle S.Liberale dove la stradina termina nei pressi di un ristorante e vicino ampio e ordinato parcheggio (590 m).

Seguire gli ultimi tornanti asfaltati quindi su mulattiera fino ad un evidente crocevia con tabelle. Prendere il 151 per lasciarlo poco dopo a destra dove una chiara indicazione segnala con Y la ferrata. Subito ci si inerpica sul boscoso dorsale che ripidamente e faticosamente conduce all’attacco sotto le prime pareti (1180 m – 2.00’).
La prima paretina si supera con accennata difficoltà facendo subito intendere il carattere impegnativo; le funi si alternano a risalite ripide ma semplici. Si prende fiato quando il percorso si calma e si arrampica subito dopo in modo divertente ma sempre con attenzione al passo. Suggestivi e singolari passaggi conducono alla sella del Candidato – libro delle firme -, fino ad incrociare la strada di guerra che taglia in orizzontale il Boccaor. A questo punto chi vuole interrompere può scendere lungo questa a sinistra oppure a destra oppure continuare sopra la mulattiera attraversando un ponticello rigido che recentemente ha sostituito il precedente ma più suggestivo ‘ponte tibetano’, portandosi oltre a superare un crepaccio. Superare un’ultima paretina verticale oppure evitarla sulla sinistra e quindi su normale sentiero nel bosco toccare la cima del monte Boccaor (1532 m – 1.30’)

Scendere a est su prati alla sella delle Mure (1500 m) quindi a sinistra per aggirare a nord il Boccaor, raggiungere Pian della Bala e rientrare con il 151 oppure oltre la sella a sinistra su 153 in leggera risalita diagonale per pochi minuti fino ad una tabella con panchina in ottimo punto panoramico. Scendere a destra su una lunga serie di tornanti attraversando anche due corte gallerie e tornare attraverso il bosco al punto di partenza (590 m – 2.00’).

La zona si presta in primavera ad ottimi allenamenti. I sentieri possono essere combinati tra loro magari con ascensione al monte Grappa a ovest o Cima della Mandria a est. Tutti i percorsi sul Grappa vanno evitati in piena estate e valutata la condizione di neve residua ad inizio stagione. L’accesso all’attacco, essendo a bassa quota, può rivelarsi faticoso.

Da sella delle Mure: a N per Pian della Bala su 151 Cima Grappa o rientro / sentiero Meatte 152 / malghe della zona
Dal bivio con panchina: ad E su 152 per Cima Mandria

2011
Gianni, Luca, Stefano e Michele
static map
0

PrivacyMenu

Copyright

Copyright © 2021 somariteam.it. Tutti i diritti riservati.