SomariTeam

relazioni

/GrappaCima00.jpg
Prealpi - Grappa
Cima Grappa
1775 m
Fietta-S.Liberale 590 m/Crespano-B.V. del Covolo 580 m
1200 m
5/6 h
F
►►►►
rif. Bassano 1750 m-malga Val Vecchia 1550 m-biv. Ardosetta 1500 m

A dispetto della modesta altezza Cima Grappa offre sul versante sud-est parecchi lunghi itinerari di salita alcuni non eccessivamente frequentati se ci si limita ai primaverili od autunnali periodi meno caldi.

Si descrivono i principali accessi alla cima, tutti dello stesso impegno altimetrico:
 1  - Raggiungere Fietta e proseguire entro la valle di S.Liberale sino ad un comodo parcheggio presso ristorante evitando di intasare gli ultimi tornanti del tratto asfaltato (590 m).
 2  - Come il precedente sulla stradina verso S.Liberale poco dopo l’ultimo bivio parcheggiare su spiazzo a sinistra dove l’indicazione segna con pochi passi in discesa il sentiero 125 (540 m).
 3     - Al paese di Crespano seguire le indicazioni per il santuario della B.V. del Covolo dapprima su strada stretta quindi più comoda fino ai vari parcheggi presso la chiesetta (580 m).

Tutti i percorsi portano a cima Grappa nei pressi del rif. Bassano (1750 m).
 1  - Seguire per qualche minuto le indicazioni del 151 su larga carrozzabile quindi al bivio a sinistra per poco quindi pochi passi in discesa a tagliare il letto di un torrente e quindi in costante e simpatica salita nel bosco. Proseguire fino ad un bivio a circa 900 m continuando a destra talvolta in falsopiano fino a tagliare un canalone oltre il quale si inizia a risalire una lunga ma comoda serie di tornanti lasciando sulla destra la sempre più profonda Val de Lastego. Si raggiunge Pian de la Bala a circa 1400 m dove la piana si apre e dove si incrocia la vecchia strada militare purtroppo aperta la traffico; su questa si prosegue per pochi metri a sinistra fin alla chiara traccia a destra che rientra nella vegetazione abbastanza ripidamente e porta a malga Val Vecchia (1550 m) dalla quale possiamo scegliere due possibilità fino alla cima: la prima dietro la malga stessa a risalire all’interno di una stretta valle, la seconda a sinistra a riprendere una panoramica dorsale fin sotto il rifugio Bassano (1750 m - 2.30’/3.00’).
 2  - Con il 125 passare il torrente e una volta nel bosco risalendo costantemente la Val Muneghe. A circa 880 m si incrocia un sentiero orizzontale seguendolo a sinistra subito ad un bivio: ignorare il tratto a sinistra e continuare a destra ancora in salita ripida e con tornanti. Ancora a destra al bivio successivo quindi a sinistra nel bosco su tratti più stretti e ripidi fino a sbucare sul versante opposto dove si incrociano altri sentieri e la larga mulattiera proveniente dal Covolo (1320 m). Continuare ora sul 109 sotto il Col Formiga a raggiungere malga Ardosetta nei pressi della solita strada militare ora asfaltata (1470 m). Si prosegue oltre su prati e pendii aggirando a destra alcune alture su traverso con roccette e con gli ultimi ripidi tornanti si arriva sotto il rifugio Bassano (1750 m - 2.40’/3.00’).
 3 - Dal parcheggio superiore dopo la chiesa continuare fino al termine della strada dove proseguendo lungo la comoda e panoramica mulattiera si arriva comunque in cima anche se il tracciato si sviluppa su infiniti tornanti mai ripidi. Prendere invece a sinistra su indicazione 106 la Direttissima dentro il bosco subito ripida e senza curve incrociando più alto la carrozzabile. Si rientra nel bosco nel silenzio riprendendo la mulattiera ad un tornante a circa 1320 m. Pochi passi ancora e nuovamente sulla destra ripidissimi nel bosco su 109 a tagliare il Col Formiga, lasciando a sinistra malga Ardosetta nei pressi della stradina militare (1470 m). Passare oltre come il precedente 2 su prati e pendii aggirando a destra alcune alture su traverso con roccette e con gli ultimi ripidi tornanti si arriva sotto il rifugio Bassano (1750 m - 2.00’/2.30’).
  - Dietro la chiesetta parte a sinistra il sentiero 104 che taglia ripido la conca finale della valle della Madonna e superando il Sasso del Becco taglia l’incrocio del 102. Si prosegue con alcuni tratti ripidi a superare una spalla panoramica fino a toccare il monte Colombera (1450 m) dal quale in moderata salita sul 100 si incrocia più volte la strada per cima Grappa potendo evitare l’ultima rampa erbosa per l’ossario e direttamente verso il rifugio Bassano (1750 m - 2.30’).
 - Come per il 3 si asseconda la larga mulattiera e dopo i primi tornanti si imbocca la deviazione a destra come subito l’indicazione per il 109 che risale con linea diretta e discreta pendenza nel bosco. Si risale il pendio più aperto quasi sotto la prima altura di Punta Frontale contrassegnata da evidente croce (1010 m – 1.00’).
Un breve tratto in contenuta discesa anticipa la successiva risalita ancora tra gli alberi sino al bivio successivo. Si prosegue diritti rasentando alcune postazioni di guerra e rimontando una facile fascia di roccette. Ancora sulla dorsale a risalire il successivo pendio dove si aprono scorci panoramici verso la pianura e si arriva sulla modesta cima del monte Scalare (1248 m – 0.40’).
In campo aperto si traversano alcune placche appoggiate sulla dorsale e poco oltre una breve e ripida discesa parzialmente attrezzata seppur facile (20 m – I). Si risale nuovamente la traccia opposta sino al bivio soprastante che si ignora proseguendo diritti ora con maggiore ripidità e fatica traversando sopra il Col Formiga (1489 m) da cui si traversa in falsopiano e parziale contenuta discesa verso il sottostante incrocio sopra malga Ardosetta (1470 m – 0.45’).
Da qui seguendo il medesimo segnavia 109 si prosegue oltre su prati e pendii aggirando a destra alcune alture su traverso con roccette e con gli ultimi ripidi tornanti si arriva sotto il rifugio Bassano (1750 m - 0.20’).

Stessi percorsi o combinazioni fra loro.

Il dislivello è praticamente uguale per tutti i percorsi ed ognuno offre scenari e panorami diversi. Il meno faticoso – relativamente – è forse il primo anche se più lungo degli altri. Sportivamente parlando è interessante la Direttissima mentre la più varia ed interessante risulta la salita col 109 traversando il monte Scalare per raccordarsi agli altri percorsi poco sopra malga Ardosetta.

Da Pian de la Bala: 152 per sentiero delle Meatte
Da Cima Grappa: numerose combinazioni fra i numerosi sentieri che portano in ogni direzione

2012
SomariTeam
static map
0

PrivacyMenu

Copyright

Copyright © 2021 somariteam.it. Tutti i diritti riservati.